Forex Online: tutti i segreti del metodo Profste

Il mondo del forex online è ormai una piena realtà nel settore economico-finanziario. Chiunque abbia a che fare con questa nuova tendenza che sta influenzando e non poco il mercato e la Borsa, sa che per sfruttare al meglio questi elementi necessita di strategie vincenti. Non a caso, le persone un po’ meno abili o esperienti del settore preferiscono rivolgersi ai broker, o al massimo studiare le mosse dei vari traders cosi da individuare la giusta tattica da utilizzare per accrescere il proprio patrimonio investito. E’ risaputo, infatti, che lo scambio di opinioni tra i professionisti del settore assume un ruolo molto importante per la crescita dell’intero mondo degli investimenti. Parlando di strategie del forex online, vediamo adesso di capire meglio di cosa parla il metodo Profste, uno dei metodi maggiormente sfruttati da questo mondo.

 

Il metodo Profste

Ahinoi, per parlare del metodo Profste siamo costretti a dover scendere un po’ più nel dettaglio della materia economica. Questo perché occorre mettere in risalto alcuni punti di analisi tecnica, che rappresentano gli elementi base di questa metodologia. Innanzitutto, il metodo Profoste sostiene che un trend forte e ben definito difficilmente rischierà di subire inversioni, è più probabile che questo continui nella direzione che ha preso, rimanendo abbastanza affidabile sin quando non si arriva al punto chiamato climax. Quest’ultimo rappresenta il livello massimo (sia in crescita sia in decrescita) che può raggiungere un trend. A precedere i prezzi degli investimenti, però, vi è sempre il momentum, ossia la forza di mercato che deriva dal tasso di variazione dei prezzi rispetto ai loro effettivi livelli. E’ normale, infine, che i mercati finanziari attraversino sia momenti di espansione sia attimi di contrazione, e bisogna tenerne sempre conto quando si decide di investire.

Questi sono i principi cardine su cui si basa il metodo. Il Profste, infatti, ti permette di entrare nel mercato attraverso un trend già ben definito, ovviamente dopo aver verificato la reale esistenza e l’affidabilità dello stesso. Quindi il primo passo da mettere in atto consiste nell’imparare a individuare il trend giusto, e soltanto dopo aver fatto ciò si può passare alla disamina dei parametri di impostazione dell’ordine, quali lo stop loss (la cifra massima che si è disposti a investire. Una volta raggiunta questa l’investimento sarà bloccato), il primo target (altro non è che il punto di ingresso sul mercato), il trailing stop (l’esatto opposto dello stop loss, ossia la cifra massima che si vuole guadagnare con uno specifico investimento), e infine il risk reward, che ti permette di realizzare un rapporto tra il profitto e la perdita realizzate.

Share this post:

Related Posts

Comments are closed.