Le bande di bollinger e il loro ruolo nel trading online

{CAPTION}

Chiunque sia deciso a entrare nel mondo del trading online, ma anche chi è già entrato, non potrà fare a meno di istruirsi e conoscere il significato delle bande di bollinger. Questo strumento finanziario ha assunto un ruolo ormai decisivo in tutto il trading online, in quanto permette di stabilire la volatilità che un titolo può avere. Qualcuno si starà chiedendo cosa sia questa volatilità, ebbene quando si usa questo termine all’interno del settore economico si fa riferimento alla variabilità della percentuale dei prezzi. In poche parole, si tratta di un indice che aiuta i diretti interessati a calcolare quando e come cambia un prezzo in un determinato periodo di tempo.  Ma le bande di bollinger, tra un po’ vedremo il loro significato, è importante un’altra definizione, che è quella di ‘deviazione standard’. Per deviazione standard si intende una stima della variabile di alcuni dati specifici oppure di una variabile non precisamente determinata, chiamata valore atteso. Il valore atteso è molto importante nella fase di studio delle mosse da mettere in pratica, perché indica il punto di riferimento per la comprensione dell’andamento dei propri studi. Più ci si avvicina a questo valore e più i risultati prodotti dal lavoro sono soddisfacenti.

Cosa sono le bande di bollinger e come calcolarle

Questo lungo prologo è stato molto importante per arrivare a parlare delle bande di bollinger, perché queste sono delle bande rappresentate da dei valori che devono essere calcolati. Gli elementi che serve conoscere per poterli calcolare sono la media mobile a G giorni, il valore della deviazione standard e un fattore F che è legato al moltiplicatore della deviazione standard applicata alle serie storiche dei prezzi, e che solitamente assume il valore di 2 o 3. Conoscendo questi elementi diventa poi piuttosto semplice poter calcolare le bande di bollinger, che torneranno molto utili nel calcolo del trend e della volatilità. Queste bande possono offrire segnali di vendita o di acquisto se si verificano due condizioni in particolare, ossia se il grafico di un prezzo esce dalla banda superiore per poi rientrarci e se esce dalla banda inferiore per poi rientrarci. Nel primo caso si avrà un segnale di vendita, che corrisponde a un repentino aumento del prezzo e a una successiva fase di stallo, mentre nel secondo caso si avrà un segnale d’acquisto, in quanto il prezzo subirà un forte calo del prezzo che porterà, molto probabilmente, all’arresto dello stesso e all’inversione del trend.

Share this post:

Related Posts

Comments are closed.