Broker, cosa sono e come scegliere

Gli investimenti nel mercato forex sono considerati sicuri e a rischio controllato; ciò non vuole dire che non si rischia comunque di perdere soldi, anzi se si commettono degli errori può capitare. Uno degli errori più gravi che si possono commettere quando si decide di investire nel forex riguarda la scelta di un broker forex che non sia all’altezza.

Un broker forex deve essere infatti, prima di tutto, affidabile perché solo così può garantire che i soldi che sono stati investiti non spariscano, ad esempio. Insomma, un broker forex deve essere in grado di prevenire qualsiasi problematica. Può capitare, però, che nonostante il broker sia onesto, il software che utilizza, al contrario, non sia totalmente affidabile, efficiente e veloce: anche in questo caso si rischia infatti di non guadagnare nulla. Ecco perché scegliere il broker giusto non è per niente semplice.

Per evitare fregature e possibili truffe, bisogna avere la certezza che il broker sia autorizzato dalla CONSOB, la quale autorizza e regolamenta l’operatività dei broker, anche di quelli esteri nel territorio italiano, come il conosciutissimo FXCM (Statunitense).

Anche se può sembrare un aspetto irrilevante nella scelta di un broker, la lingua di questo è di fondamentale importanza, perché possiamo essere motivati nel fare trading ma se, ad esempio, non conosciamo la lingua inglese, potremmo trovarci nel bel mezzo di una matassa un po’ difficile da sbrogliare e la falsa interpretazione potrebbe causare una perdita di denaro.

Per cui, è sempre meglio scegliere broker in lingua italiana, che non vuol dire necessariamente che debbano essere italiani: la cosa importante è che la piattaforma di trading sia completamente in italiano, così come il supporto. Vi sono infatti broker stranieri che si attrezzano appositamente per avere tutto ciò, dunque la posizione geografica, in questo caso, risulta irrilevante. Se un broker ha sia la lingua italiana che l’autorizzazione CONSOB, si è già sulla buona strada.

Di sicuro, non è facile individuare il broker migliore in assoluto, perché molto dipenderà anche dall’utilizzo che se ne vuole fare. Esistono, a tal proposito, delle guide indipendenti sui broker esistenti che possono aiutare in quest’ardua impresa. La cosa da tenere sempre in considerazione è che il broker sia affidabile, onesto e sicuro, che abbia la regolamentazione della CONSOB e che sia possibilmente in lingua italiana. 24option, ad esempio, è un broker davvero valido nel mercato forex che negli ultimi anni si sta facendo strada in maniera fiera.

Share this post:

Related Posts

Comments are closed.