Vibo Valentia, 11enne costretta a vivere in una casa sommersa da escrementi e rifiuti

Vibo Valentia, 11enne costretta a vivere in una casa sommersa da escrementi e rifiuti

Quando i carabinieri hanno bussato alla porta di casa dopo una segnalazione di alcuni vicini, non credevano ai loro occhi: in quell’abitazione una ragazzina di 11 anni era costretta a vivere letteralmente tra una montagna di escrementi e rifiuti che riempivano ogni stanza e mobile. È l’incredibile scoperta avvenuta nelle scorse ore in una casa di Filogaso, paesino della provincia di Vibo Valentia, in Calabria. Ad allertare i militari della Stazione di Maierato erano stati vicini, allarmati da uno strano e persistente cattivo odore proveniente da quell’abitazione. Nell’immobile vivevano una 32enne la figlia di 11 anni in condizioni raccapriccianti.

Insieme agli ispettori dell’Asp di Vibo valentia fatti arrivare sul posto, i carabinieri  hanno constatato che la casa non solo era senza illuminazione e con i servizi igienici pieni di escrementi e rifiuti,  ma il pavimento era impregnato da sporcizia, tutti gli arredamenti erano coperti di spazzatura e le camere da letto erano usate come depositi di rifiuti. Per questo la mamma della piccola è stata denunciata alla Procura della Repubblica per maltrattamenti contro i familiari e violazione degli obblighi di assistenza familiare, mentre l’11enne, per ordine del Tribunale per i Minorenni di Catanzaro, è stata allontanata e affidata a un familiare. Per ripristinare l’abitazione  intanto è stato richiesto l’intervento di personale specializzato per la disinfestazione ed il ripristino dei luoghi.

“La bambina risulta frequentante regolarmente le lezioni a scuola con qualche assenza di ordinaria amministrazione, curata nell’aspetto e brillante nel risultato. Anche i più stretti familiari, dediti alla cura della madre e della piccolina, erano all’oscuro di tutto, così come gli abitanti del piccolo centro vibonese, che considerata la giovialità sociale della donna niente mai hanno sospettato” ha dichiarato il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria, concludendo: “È evidente che ci troviamo al cospetto di un disagio psicosociale tipico del tempo che ci è dato da vivere, ben mascherato e che però deve indurci a riflettere”.

Fonte: Vibo Valentia, 11enne costretta a vivere in una casa sommersa da escrementi e rifiuti

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment